Tel 392.2294437

ISCRIZIONE MEPA LIBERI PROFESSIONISTI

Nonostante siano ormai trascorsi diversi anni (dal 2014) da quanto CONSIP ha deciso di aprire le porte del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione alle attività Libero Professionali, organizzate o meno in Ordini o Collegi, continuiamo a ricevere richieste da parte delle figure professionali più disparate connotate da notevoli dubbi circa la loro concreta possibilità di divenire fornitori delle Pubbliche Amministrazioni italiane attraverso la ormai ben nota piattaforma gestita da CONSIP.

Le categorie professionali ormai a pieno titolo possono essere abilitate  al Mercato Elettronico della PA e in aggiunta a questo occorre far notare che mentre fino a qualche anno fa l’accesso e l’abilitazione era preclusa a talune (Avvocati, Geologi, Consulenti freelance, ecc) ad oggi praticamente tutti possono richiedere l’abilitazione al Mercato Elettronico della PA.

I Requisiti richiesti per l’abilitazione estremamente accessibili:

  • Possesso di un numero di Partita IVA e Codice Fiscale;
  • Requisiti di onorabilità e quelli previsti dall’art. 80 del D. Lgs. 50/2016 (cause di esclusione);
  • Assenza di condanne;
  • Iscrizione ad un Ordine, Albo o Collegio, ove prevista;

non è necessario avere maturato un fatturato minimo per l’abilitazione e non è richiesta la iscrizione in Camera di Commercio.

Per i Liberi Professionisti freelance, non essendoci un Ordine di appartenenza, ci si limiterà ad indicare la Partita IVA. E’ d’uopo predisporre una autodichiarazione che indichi e meglio specifichi la tipologia dell’attività esercitata.

A titolo esemplificativo, ma non esaustivo, enucleiamo di seguito le fattispecie di categorie professionali che possono richiedere l’abilitazione al Mercato elettronico della PA:

  • Avvocati;
  • Architetti;
  • Ingegneri;
  • Geometri;
  • Periti;
  • Dottori Commercialisti;
  • Psicologi;
  • Specialisti in Organizzazione d’Azienda;
  • Geologi;
  • Specialisti in materia di Privacy – GDPR compliant – Data Protection Officer.

Come detto l’elenco non è da ritenersi esaustivo. Se la tua attività non rientra tra quelle su indicate contattaci e sapremo dirti se puoi richiedere l’abilitazione al mercato elettronico della PA.

Per avviare la procedura di abilitazione al Mercato Elettronico il Professionista dovrà comunicarci le seguenti informazioni:

  1. Dati anagrafici completi (Nome, Cognome, Data e Luogo di Nascita, Codice Fiscale, Partita IVA);
  2. Nome, data, luogo e numero di iscrizione all’Albo o Ordine di riferimento (se presente);
  3. Data inizio attività;
  4. Indirizzo completo dello Studio in cui viene esercitata l’attività;
  5. Numero di telefono, fax, e-mail, e-mail pec;
  6. Fatturato medio annuo degli ultimi tre esercizi finanziari approvati, specifico per la categoria selezionata.

Vuoi ricevere il Vademecum per l’iscrizione al MePA?
Lascia il tuo nome e la tua Email e lo ricevi nella tua casella di posta.

+